L’isola dell’Elba

terra di tradizioni, di scenari incantevoli e di rigogliosa natura

Scorcio di Rio Marina
Scorcio di Rio Marina

Attrezzata per un turismo esigente ma al contempo ancora protetta ed incontaminata. Parte integrante e sede del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano, l'Elba vanta centinaia di spiagge e piccole calette di rara bellezza, tante e varie che soddisfano qualsiasi desiderio di relax e divertimento.
I suoi fondali sono un paradiso per i subacquei, il suo territorio si lascia percorrere agevolmente in auto, in moto o con i mezzi pubblici, ma è a piedi, in bicicletta o a cavallo che si scopre la "vera natura" dell'Elba e la sua "natura vera", dalle coste fino ai 1.019 metri del Monte Capanne (la cima più alta).

La storia: gli Etruschi, i Romani, Napoleone e le sue residenze ancora visitabili.

Una cucina genuina, gustosi piatti a base di pesce (ma non solo) si accompagnano perfettamente ai vini locali.

Strutture ricettive di piccole e medie dimensioni, quasi sempre a conduzione familiare. Alberghi, residence e case per vacanze, vi accoglieranno come un vero e proprio "Ospite".

Potremmo continuare, ma anche con migliaia di parole, mai riusciremmo a descrivervi completamente il fascino di questa terra; i profumi e le fragranze dei suoi fiori, i sapori di uno "spaghetti allo scoglio" gustato con vino "Bianco dell'Elba"; le sensazioni di un romantico tramonto in riva al mare alla vista di Montecristo.
Queste le lasciamo scoprire a Voi..... di persona.

L'Isola d'Elba e' mare, natura, storia e cultura.

Vieni a visitarla, non è poi così lontana.....

 

Località Cavo (Rio Marina)

E' il paese più vicino al continente, raggiungibile in soli 15 minuti di aliscafo, ha un piccolo porto (con distributore carburante), alcuni ristoranti ed altri servizi. Bello il viale del lungomare che conduce al promontorio di Capo Castello, dove si trovano i resti di una villa romana.

La frazione di Cavo appartiene al comune di Rio Marina, in provincia di Livorno, nella regione Toscana. La frazione di Cavo dista 5,16 (5) chilometri dal medesimo comune di Rio Marina cui essa appartiene.

 

 

La frazione di Cavo sorge a 2 metri sul livello del mare.
Nella frazione di Cavo risiedono 593 abitanti

 

-       Un insieme di foto per Cavo (ove disponibili)
-Le previsioni meteo per il comune di Rio Marina, del quale Cavo è frazione.
-La mappa stradale di Cavo
-Una lista di video per la frazione di Cavo

 

La Spiaggia di Cavo
La Spiaggia di Cavo

La spiaggia di Cavo

 

La spiaggia di Cavo, o S. Bennato è costituita da 420 metri circa di piaggia di sabbia e ciottoli, non presenta stabilimenti balneari, anche se c’è la possibilità di noleggiare ombrelloni e sdraio. Nel paese sono presenti anche scuolA di diving diversi punti di ristoro come bar e ristoranti, ormeggi e noleggi barche. La spiaggia si raggiunge facilmente attraverso una vicina strada collegata direttamente al paese di Cavo.

 

Rio Marina

 

Rio Marina è un comune della provincia di Livorno in Toscana, situato sulla costa orientale dell' Isola d'Elba, è bagnata dal Canale di Piombino. È posizionata circa 130 km a sud-est di Firenze e 80 km a sud di Livorno.
Le frazioni principali sono Cavo, Capo d'Arco e Ortano; il territorio comunale include anche l' isola di Palmaiola.

La zona di Rio Marina è stata sfruttata fin dai tempi degli Etruschi per scopi minerari, a causa della forte presenza di minerale di ferro nel terreno.

 

Rio Marina: Luoghi d'interesse

 

Cappella Tonietti (loc. Cavo)
Resti della villa romana di età imperiale a Capocastello (Cavo)
Chiesa di Santa Barbara (parrocchia)
Chiesa di San Rocco
Tempio Evangelico Valdese
La Torre-1534- a difesa degli stock di ferro;
Torrione del Giove -1459-a difesa dalle incursioni barbaresche;
Parco minerario e museo dei minerali elbani

 

Cappella Tognetti

 

Il mausoleo si configura come un imponente torrione a pianta quadrata che sia per la forma che per la posizione richiama da vicino l'idea di un elaborato faro. Isolato in vista del mare sul promontorio di Cavo, nella parte Nord-Est dell'isola, in mezzo ad un boschetto di lecci e macchia mediterranea cui si accede da una strada non asfaltata, il mausoleo è costruito su un basamento quadrangolare preceduto da una scalinata marmorea - oggi totalmente degradata. Era cinto in origine da una pesante balaustrata - attualmente scomparsa - e si eleva rastremandosi fortemente verso l'alto, con un voluto effetto scenografico. Il materiale utilizzato per la costruzione è il granito elbano tagliato a bozze, con numerosi e caratterizzanti inserti in marmo bianco per gli eterogenei, magniloquenti episodi decorativi. 

Pur nello stato di abbandono attuale, l'insieme si configura maestoso e ridondante, ispirato ad un eclettico gigantismo tipico non solo dell'opera di Adolfo Coppedè ma più in generale della produzione architettonica italiana di fine secolo. L'ampio e profondo arco di accesso, chiuso da una preziosa cancellata in ferro battuto, è sostenuto da un doppio ordine di tozze colonne tuscaniche arricchite da mascheroni leonini; la ghiera dell'arco è in conci di marmo alternativamente rustici e decorati da medaglioni lisci. Al di sopra del portale l'alta cornice si modella ai lati di uno spazio rettangolare su cui è incisa la scritta "Famiglia Tonietti" in lapidario romano direttamente sormontata da un'aquila stilizzata. 

Motivi decorativi di ispirazione romano-imperiale sono ancora le grandi prue rostrate poste al centro dei prospetti laterali e le minacciose protome antropomorfe che arricchiscono le cantonate al di sopra della fascia marmorea perimetrale collocata all'altezza dell'imposta dell'arcone di accesso. L'ordine superiore, sviluppato decisamente a mo' di obelisco dimensionalmente dilatato, vede un alleggerimento della componente plastica ed è caratterizzato da un largo inserto marmoreo al centro del fusto, su cui sono ritagliati gli oblò per l'illuminazione dell'interno, originariamente chiusi da vetrate colorate, e su cui sono posti, oltre l'ultima cornice, stemmi con simboli marinari. Oltre la trabeazione di coronamento, sostenuta da archetti pensili e dotata di piccole grondaie di forma zoomorfa sugli spigoli, la torre si conclude una terrazza al centro della quale si eleva un ulteriore basso corpo cilindrico sormontato da un globo marmoreo.

All'interno più nulla è rimasto della configurazione originaria. L'elaborata cancellata in ferro battuto risulta in parte divelta, è crollato il solaio del pian terreno rendendo visibile il vespaio sottostante, non rimane alcuna traccia delle pavimentazioni né dei rivestimenti originali. In cattivo stato risulta anche la scaletta a chiocciola in ghisa posta al centro del vano elevata fino alla terrazza superiore.

 

Chiesa di San Rocco (Rio Marina)

 

La chiesa di San Rocco è un edificio sacro che si trova a Rio Marina.

La chiesa è il luogo di culto più rappresentativo del paese, e fu edificata dai signori di Piombino nella seconda metà del XVI secolo con lo scopo di offrire un luogo di preghiera ai minatori che, dal continente, venivano a lavorare sull'isola.
Rimase fino al 1840 cappellania alle dipendenze della pieve di San Giacomo e Quirico, poi, con l'aumento della popolazione e dell'importanza del nuovo centro costiero, fu eretta in parrocchia.

Tempio Evangelico Valdese

Il tempio evangelico valdese è un edificio sacro che si trova in piazza Mazzini a Rio Marina.

La prima presenza di una comunità evangelica a Rio Marina risale al 1853, ma solo l'8 marzo 1863 fu costituita la chiesa valdese, che contava su 18 donne e 5 uomini. Il 24 marzo 1864 fu inaugurato il tempio; nel 1867-68 furono costruite l'abitazione del pastore e due aule. La scuola era nata ancor prima, nel 1862, e ben presto era arrivata ad avere 120 alunni.
Nonostante l'emigrazione, la chiesa raggiunse la punta massima dei suoi membri, 105, nel 1905, mentre la scuola, frequentata sia da figli di evangelici che di cattolici, contava nel 1924 192 alunni. Nel 1925, con il consolidarsi del fascismo, la chiesa fu ufficialmente chiusa ma di fatto continuò la sua attività fino al 1931. Nel dopoguerra nei locali dell'ex-scuola fu costituita la Casa Valdese.

 

Residence Delle Palme

Salita delle palme

Loc. Cavo Rio Marina
(Livorno)

Italia

 

tel. 335/1246291

email:

residencedellepalme@virgilio.it